Le donne di Caffè Ernani: Martina

Vedi menu e ordina

laurea-martina-in-torrefazione

Ciao Martina, tu sei l’ultimo membro che si è aggiunto alla famiglia di caffè Ernani. E sei la responsabile marketing, corretto?

Sì esatto! Sono l’ultimo acquisto e fin da subito mi è stata data l’opportunità di assumermi responsabilità e compiti, a volte anche delicati, trasferendomi completa fiducia! 

Scusa se te lo chiedo, ma sei giovane. Come sei arrivata così presto da Ernani?

Beh sì sono giovane, ma sono fiera di lavorare in Ernani proprio per il valore e la fiducia che i soci affidano ai giovani, dandoci l’opportunità di fare esperienza e crescere professionalmente. Mi piace poter lavorare con loro proprio perchè sono in grado di capire quando c’è del potenziale e sono in grado di coltivarlo e farlo uscire.

Come è nata la tua passione per il caffè?

Completamente per caso! 

Fin da piccola sono cresciuta in questo mondo, ma non mi sono mai interessata sul serio o informata su di esso. 

A 19 anni però, al primo anno di università, avevo voglia di iniziare a guadagnare qualche soldino, così ho trovato un lavoro nel weekend nella Torrefazione di Corso Buenos Aires, ignara di cosa ci fosse dietro a quella semplice insegna col cappello. 

Inizialmente la mia unica preoccupazione era diventare una “buona barista”, senza però capire che dovevo formarmi a 360°, non bastava essere gentili con i clienti e saper fare un buon caffè espresso. 

Pian piano poi sentivo parlare delle diversi varianti e famiglie dei chicchi di caffè, ho iniziato a fare mille domande ai miei colleghi e al nostro tostatore… poi ho iniziato a comprare libri, seguire corsi e via così fino ad ora.

Ho scoperto che dietro a quella piccola e ristretta tazzina di caffè che consumiamo quotidianamente al bar, c’è un’intera realtà sfaccettata, nella quale si intrecciano migliaia e migliaia di vite, in luoghi e condizioni completamente opposte, con un unico obiettivo comune: creare una bevanda magica. 

Per un certo verso il caffè è più affascinante del vino! Ad esempio i chicchi, se ben lavorati, possono offrire una gamma di sfumature aromatiche ben maggiore rispetto al vino! 

Quando ho capito che tutto questo non va dato per scontato, ma che bisogna apprezzarlo, comprenderlo, studiarlo, cambiarlo e migliorarlo, beh lì è nata la mia passione. 

E penso che questo l’abbiano notato Luca e Claudia, i miei due “boss” che dopo la laurea mi hanno offerto un lavoro in azienda.

Ok questa sì che è vera passione! 

Quindi sappiamo perché sei qui! Ma di cosa ti occupi nel concreto?

Mi occupo di tutto quello di cui c’è bisogno! In una piccola azienda così si fa, si deve collaborare a stretto contatto con un team unito per riuscire a fare grandi cose. 

Le mie mansioni principali però sono la cura del sito e-commerce, creazione e immagine dei prodotti, la customer care e la gestione generale della comunicazione verso l’esterno. Tutto questo ovviamente viene integrato con la nostra Torrefazione di Corso Buenos Aires. 

Qual è il tuo obiettivo?

Il mio obiettivo principale è trasmettere la passione per il caffè. 

Per questo tengo molto al nostro blog ABCoffee e al personale della Torrefazione. Sono loro il volto di Ernani, quelli con cui le persone si interfacciano direttamente, sono loro che in prima persona trasmettono i valori e la passione aziendale. 

Secondo me se si riesce a trasferire tutto questo ai nostri clienti e lettori, tutto il resto vien da sè! 

In generale spero di riuscire a fare grandi cose… di riuscire a modificare e migliorare almeno un po’ questo settore! Lavorerò sodo per questo! 

Sono curioso però cosa fai nel tempo libero? Hai altre passioni?

Sì ho altre due passioni in particolare, con le quali riesco a esprimere il lato del mio carattere più pazzo: la moto e viaggiare. 

L’amore per la moto me l’ha tramandato mio padre. L’ho fatta mia perchè quando sono in sella mi sento libera, il vento sulla pelle, il sole addosso, l’adrenalina che solo le curve e la velocità ti possono dare… è un antistress incredibile, che ti fa provare emozioni vere! 

Lo stesso vale per i viaggi. Stare in mezzo a persone con culture, abitudini e tradizioni differenti, ti fa apprezzare di più la tua, ma ti dà anche una chiave di lettura diversa del mondo, ti apre la mente e il cuore e ti insegna tantissimo su di te e sugli altri. 

Uno dei miei ultimi viaggi è stato in Tanzania, ho vissuto qualche giorno nelle capanne della tribù Masai in mezzo alla savana, mai fatto un viaggio più bello! 

Mi piace poi reinterpretare queste esperienze per riuscire a trovare sempre spunti nuovi da applicare nel mio lavoro!  

Si sente passione e calore nelle tue parole e hai fatto venire voglia anche a me di scoprire qualcosa in più! 

Grazie per la chiacchierata e buon lavoro! 

Miscele di caffè pregiati e selezionati sempre freschi a casa tua

Scopri di più