Il caffè e il mal di testa: un alleato contro la cefalea

Vedi menu e ordina

caff-ernani-e-limone-contro-cefalea

È il tempo di confermare o sfatare un classico detto popolare: 

“il caffè fa passare il mal di testa”.

Questo rimedio naturale della nonna funziona davvero?

Ha delle basi scientifiche?

Ebbene sì! Il caffè unito al limone ha un lieve effetto analgesico e aiuta quindi ad alleviare il mal di testa in breve tempo. 

Certo, forse non sarà buonissimo a livello organolettico, ma dal punto di vista scientifico la caffeina e l’acido citrico del limone sono un’accoppiata vincente!

L’effetto benefico viene convalidato, tra i tanti, anche da Vincenzo Tullo, specialista neurologo e responsabile dell’Ambulatorio sulle cefalee di Humanitas Mater Domini. 

Entrando nello specifico, bisogna precisare che l’emicrania è dovuta ad una vasodilatazione dei vasi intracranici extracerebrali. In parole più semplici i vasi sanguigni intorno alla testa si dilatano. 

Al contrario la caffeina ha un effetto vasocostrittore, ossia restringe gli stessi vasi sanguigni. Da ciò si evince che inverte l’allargamento dei vasi, ovvero la causa del mal di testa. 

Il limone inoltre contiene sia oli essenziali, che migliorano la digestione, sia acido citrico, che salifica la caffeina. 

Nel primo caso, migliorando la digestione, aumenta la concentrazione delle molecole di ossigeno nel sangue, dando sollievo al dolore provocato dall’emicrania. 

Nel secondo caso invece l’acido citrico salifica la caffeina, migliorando la sua assunzione a livello intestinale. 

L’insieme di questi tre elementi, caffeina, acido citrico e oli essenziali dona un sollievo concreto contro la cefalea. 

Come preparare questa bevanda magica?

Basta preparare un caffè ristretto e versarlo all’interno di un bicchiere con mezzo limone spremuto. Se il gusto risulta troppo intenso o anche sgradevole, diluire la bevanda con un po’ d’acqua tiepida.   

Attenzione però! 

Le cause dell’insorgere del mal di testa sono molteplici e differenti fra loro, quindi questo rimedio non funziona per tutti i tipi di mal di testa. 

Per essere utile si deve trattare di un mal di testa occasionale con pulsazioni. 

Al contrario se si ha una cefalea muscolo tensiva, causata da uno stile di vita sregolata, pasti sbagliati, mancanza di sonno, stress e così via, il caffè può aumentare il mal di testa, più che ridurlo. 

Anche se abbiamo convalidato questo detto popolare, non bisogna ora eccedere!  

Non devi iniziare a bere un caffè dietro l’altro tutto il giorno con la speranza che passerà il mal di testa, perché con troppa caffeina otterresti il contrario. 

Il limite è sempre e comunque fissato a circa 3 caffè al giorno dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità). 

Le ricerche sul rapporto tra caffè e salute sono poi ancora moltissime. 

Ad esempio i ricercatori della Mayo clinic di Rochester, negli Stati Uniti, hanno dimostrato che, se ai pazienti viene somministrato del caffè prima di un intervento chirurgico, si ottiene una significativa riduzione delle cefalee post-operatorie.

Il caffè e limone inoltre, preparato in modo differente, può anche essere servito a fine pasto per migliorare l’effetto digestivo. 

Basta strofinare la buccia di un limone, ben lavata, all’interno della tazzina per circa un minuto e poi preparare un caffè normale. O puoi anche preparare il caffè con la moka lasciando in infusione una buccia di limone nella caldaia con l'acqua.

Vedrai come sarà più facile digerire un lauto pasto! 

Ora aspetto la tua opinione, prova e fammi sapere se ha funzionato! 

Martina Mazzoleni  

Miscele di caffè pregiati e selezionati sempre freschi a casa tua

Scopri di più