Registrazione completata. Controlla la tua e-mail
Errore Inserimento E-Mail
Accetta le condizioni altrimenti non si potranno fruire i servizi interattivi del sito e il servizio di newsletter
E-Mail già registrata
Grazie per averci contattati. Ti risponderemo quanto prima
+39 0362621377

Qui il caffè si ordina e si beve veloce, in piedi. Ma è buonissimo!

Home / Abccoffe / Qui il caffè si ordina e si beve veloce, in piedi. Ma è buonissimo!

Qui il caffè si ordina e si beve veloce, in piedi. Ma è buonissimo!

In Abccoffe

Ciao Nicola, la tua esperienza nella torrefazione storica di Corso Buenos Aires è lunghissima e sei sempre stato testimone di una grande attenzione non solo per la qualità delle miscele, ma anche del costante miglioramento ed ottimizzazione del servizio.

Ho visto tanti cambiamenti, ma un elemento è rimasto sempre costante nel tempo, l’affetto dei clienti e la nostra attenzione all’esperienza da loro vissuta. La nostra torrefazione è attiva dal 1909 e non possiamo dimenticare neanche per un istante la lunga tradizione di cui siamo parte.

Qual’è l’aspetto più difficile da gestire?

Il nostro locale è molto frequentato, ma tutti sanno che, anche nei momenti di massimo afflusso, riusciamo sempre a servire un espresso al bancone limitando l’attesa al minimo.

Spesso si sente dire che la nostra torrefazione è il posto dove andare per bere un caffè buonissimo, ma veloce, in piedi. A noi sembra che tutto questo rappresenti al suo meglio l’esperienza dell’espresso italiano. I turisti vengono qui appositamente e sono davvero tanti: si immergono in un’atmosfera che mantengono sempre viva portando a casa le nostre miscele e comprandole tramite il nostro sito.

Riuscite a gestire questa grande domanda e allo stesso tempo a mantenere alta la qualità del caffè?

L’alto consumo viene spesso considerato un ostacolo alla qualità del servizio. A me sembra una scusa per estrarre caffè in maniera poca professionale e nascondere qualità del caffè non proprio ottimali. Noi, invece, puntiamo moltissimo sulla costanza del risultato e questo richiede un’ampia conoscenza del caffè e della tecnica di estrazione dell’espresso e una costante, massima attenzione da parte di tutti i baristi, che si alternano durante la giornata.

Qual’è il vostro segreto?

Non perdiamo un istante, perché dobbiamo fare tantissime operazioni in pochi momenti. Qualche tempo fa, alcuni collaboratori non molto esperti, dimenticavano alcuni passaggi, come pulire la lancia o il portafiltro o ripulire il gruppo tra un caffè e l’altro e i clienti se ne sono accorti subito. Da noi non si aspettano questi errori e noi siamo i primi a non accettarli.

Ma come ci riuscite?

La strettissima collaborazione e l’intesa tra macchinista e banconista, tra chi estrae il caffè e chi raccoglie gli ordini. E non pensate che per i banconisti sia facile: per loro è ancora più difficile reggere la pressione perché non possono lasciarsi andare neanche per un istante. Non ci accontentiamo di servire un caffè eccellente, facciamo di tutto anche per accogliere al meglio tutti i nostri affezionati clienti.

Stai descrivendo delle macchine da guerra!

Ci sono dei momenti in cui anche noi ci stupiamo dei nostri risultati, ma non ci accontentiamo. Vogliamo sempre migliorare.

E come fate?

Tutti i baristi passano del tempo nella torrefazione a conoscere il crudo, le qualità delle nostre miscele, ad assaggiarle e a perfezionare la tecnica di estrazione e poi condividiamo i segreti. In questo si può notare la grande attenzione di Caffè Ernani, che vede in noi i primi ambasciatori del grande lavoro che viene fatto dietro le quinte.

Usate macinacaffè on demand? 

Per il momento no e proprio in questo periodo stiamo lavorando per introdurre il macinacaffè on demand al fianco di quelli con dosatore. Le miscele principali necessitano del dosatore, ma vogliamo allargare la possibilità di assaggio anche a quelle minori e ai caffè mono origine, quindi ci stiamo attrezzando.

Non hai paura che questo avrà un impatto sulla vostra capacità di servire ottimi caffè in poco tempo?

Assolutamente no, in Ernani non lasciamo niente al caso e anche un passaggio apparentemente banale come questo viene attentamente studiato.

Grazie di questa chiacchierata e buon lavoro! 

e grazie a Francesca di A Milano puoi per il titolo di questo post e per avere così meravigliosamente catturato lo spirito della nostra torrefazione. Se non avete ancora visitato il suo blog, meglio correre subito a visitarlo.

Articoli recenti

Lascia un commento

Scrivi il testo che desideri cercare e premi invio

milano bike sharingtostatura media Caffè Ernani