Allegro

I maestri della tostatura media

Allegro

Una miscela con più arabica, dalle note dolci di cioccolato e nocciole

7,50 / mese21,00 / 3 mesi

Descrizione

Una miscela con maggiore percentuale di caffè arabica, con note dolci di cioccolato e nocciole, dal corpo rotondo.

La miscela Allegro è composta da una maggiore percentuale di caffè di qualità arabica:

  • Colombia supremo Finca la Meseta, arabica lavata
  • Santos Cerrado Bom chocolate brasiliano, arabica naturale
  • Kalledevarapura Estate pulped sun-dried indiano, arabica semi-lavata
  • Tanzania Superior, robusta naturale
  • Congo HTM/N/M Mombasa, robusta naturale
  • Costa d’Avorio, robusta naturale

L’Allegro è la miscela di punta della Torrefazione di Corso Buenos Aires, 20 a Milano, servita al banco ormai da diverse decadi, la quale sprigiona di volta in volta profumi freschi e dolci dei monorigine arabica, uniti alla corposità ed all’intensità dei robusta.

Al naso il profumo è intenso e presenta note di cacao e frutta a guscio.

Al gusto si avverte subito una delicata acidità, con note di agrumi, la quale svanisce subito a favore della dolcezza dei frutti rossi e delle nocciole, bilanciata da una piacevole amarezza, che porta con sé il sentore di cacao, molto persistenti nel tempo.

Adatto a

Chi cerca una miscela aromatica, con una delicata acidità, cremosa e dal corpo rotondo

Scheda tecnica

Note aromatiche Cacao, nocciole e agrumi
Intensità 7/10
Corpo 5,5/9
Dolcezza 3,5/9
Amarezza 3,5/9
Acidità 6/9
Intensità aromatica 6,5/9
Tostatura Media
Composizione 70% arabica – 30% robusta
Origini Colombia Finca la Meseta arabica lavato, India Kalledevarapura arabica semi-lavato, Brasile Bom Chocolate arabica naturale, Tanzania Superior robusta naturale, Congo Mombasa robusta naturale

Grazie alla tostatura media il chicco di caffè crudo attentamente selezionato può esprimersi al meglio, sprigionando ogni aroma naturale e senza mai risultare eccessivamente amaro. Provalo anche senza zucchero, sarà incredibile!

Il caffè è conservato all’interno di un sacchetto sigillato, auto-protetto con una valvola mono-direzionale, la quale permette al caffè di degasare, senza far entrare l’ossigeno, che lo ossiderebbe. In questo modo è possibile mantenere il caffè in grani fresco e aromatico anche dopo svariati mesi.

Nel caso delle capsule, ogni singola capsula è auto-protetta in atmosfera controllata di azoto alimentare. In questo modo non è necessario un ulteriore packaging secondario che avvolga ogni singola capsula, creando un inutile spreco di materiale. Inoltre il caffè è protetto dall’ossidazione provocata dall’ossigeno, mantenendo così la complessità aromatica e il gusto stesso del caffè intatto anche dopo svariati mesi.

Note per la confezione da 1kg in grani:

  • Caffè torrefatto in grani
  • 1000 gr peso netto
  • Confezionato con valvola monodirezionale

Note per la confezione da 250g in grani:

  • Caffè torrefatto in grani
  • Confezionate in atmosfera protettiva di azoto alimentare con valvola mono-direzionale
  • 250 gr peso netto e

Note per la confezione da 250g macinato:

  • Caffè torrefatto in grani e poi macinato
  • Confezionate in atmosfera protettiva di azoto alimentare con valvola mono-direzionale
  • 250 gr peso netto e

Note per la confezione da 20 capsule:

  • 20 Capsule compatibili con le macchine ad uso domestico Nespresso (marchio di proprietà di Societe de Products Nestle SA)
  • Confezionate in atmosfera protettiva di azoto
  • 110 gr peso netto
  • Caffè torrefatto in grani

Storia del caffè

Oggi viaggiamo in cinque diversi stati con la nostra miscela Allegro: Colombia, India, Brasile, Tanzania e Congo.

Avrai già assaggiato i monorigine, ora degustali in miscela e scopri come si esaltano a vicenda creando un gusto unico e complesso.

Colombia

Iniziamo dalla Colombia tra le zone caffeicole più suggestive al mondo, tanto che i suoi paesaggi sono patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Mappa con indicata in grande la zona caffeicola da dove Ernani prende il suo monorigine colombiano ed in piccolo tutte le altre zone caffeicole della Colombia

L’Eje Cafetero è una zona rurale che si estende in diversi dipartimenti verso il Sud dello Stato, oltre Medellin. I più noti sono quelli di: Caldas, Quindio, Risaralda, Tolima e Valle del Cauca.

Qui la vita scorre lenta, a contatto e nel rispetto della natura, fatta di semplicità e tradizioni culturali centenarie.

Il caffè ha condizionato l’economia, lo stile di vita, le tradizioni, gli usi ed i costumi dei piccoli villaggi storici dei coltivatori, i quali tramandano conoscenza e capacità di padre in figlio.

Quando bevo una tazza di Colombia Supremo Finca la Meseta mi immagino tra le bellissime zone termali, immerse tra le vaste piantagioni di un verde smeraldo intenso, abbracciate dalle foreste nebulari, tra vallate scoscese e vette con ghiacciai, baciate dal sole e affacciate sui parchi Nazionali delle Ande.

Qui si trova l’hacienda dal quale acquistiamo il nostro caffè colombiano, dalla Finca chiamata La Meseta.
Regione costellata dalla foresta Andina, con un clima tra gli 8° ed i 24° centigradi, tra i 1100 ed i 2000 m di altitudine e con piogge costanti tutto l’anno. Tutto ciò rende la terra perfetta per la coltivazione di un caffè di altissima qualità.
E per onorare il proprio prodotto i recognedores, ossia i raccoglitori delle bacche rosse, lavorano sempre manualmente, facendo una selezione accurata e raccogliendo solo le ciliegie mature al punto giusto.

Il gusto è morbido, fresco, fruttato, floreale e mandorlato. Annusa la tazzina di Blue Diamond e sentirai questa intensa nota di mandorla!

Scopri di più su questo caffè cliccando qui.

India

Passiamo in India tra le colline Baba Budan Giri, al di sotto del Tropico del Cancro, costituendo la principale regione per la produzione ed il consumo della bevanda scura.

In particolare, con il nostro Kalledevarapura, ci troviamo nella regione di Karnataka e Tamil Nadu.

Mappa con indicata in grande la zona caffeicola da dove Ernani prende il suo monorigine indiano ed in piccolo tutte le altre zone caffeicole dell'India

Queste regioni sono fresche durante tutto l’anno e godono di abbondanti piogge. Il terreno è profondo e fertile. Inoltre la peculiarità di questo territorio è la presenza di alberi ad alto fusto, che permettono di coltivare le piante di caffè all’ombra, riparandole dal forte e caldo sole diretto.

Queste condizioni creano un terreno fertile per la coltivazione di un grande caffè!

Le stesse piantagioni poi non coltivano solo caffè, ma anche pepe, cardamomo, cannella, chiodi di garofano, noce moscata ed altre 45 tipologie di piante. Questa eterogeneità botanica conferisce ai chicchi una grandissima varietà aromatica ed intensità nel gusto.

Insomma un viaggio per le piantagioni indiane lo immagino con il naso all’insù, pronto per cogliere tutte le fantasiose sfumature aromatiche e l’inebriante profumo di fiori, frutti e spezie. 

Nel complesso i caffè arabica indiani hanno una buona acidità ed una buona cremosità, ricchi di aromi: dalle foglie di tè, al cioccolato, dalla frutta matura a polpa ai frutti rossi, dal cioccolato al miele e dalla frutta a guscio alle spezie e tabacco. Insomma un tripudio di gusto.

Scopri di più su questo caffè cliccando qui.

Brasile

Torniamo in America atterrando in Brasile lo Stato numero uno per quantità di caffè prodotto e venduto nel mondo, per questo anche uno dei caffè più consumati e conosciuti!

Mappa con indicata in grande la zona caffeicola da dove Ernani prende il suo monorigine brasiliano ed in piccolo tutte le altre zone caffeicole del brasileIn Brasile ci sono una moltitudine di coltivazioni, sia grandi a perdita d’occhio, che utilizzano mezzi industriali e producono un caffè di scarsa qualità, sia micro coltivazioni di Specialty Coffee. Insomma il territorio caffeicolo è vasto e variegato.

I due dipartimenti noti per la produzione di caffè di qualità sono la regione Cerrado, dalla quale proviene il nostro Bom Chocolate, e la regione Minas Gerais leggermente a sud-est dalla prima.

La regione Cerrado ottenne il marchio IP (Indicazione di Provenienza) nel 2005 e il DO, quindi riconosciuta anche con il marchio Denominazione di Origine, dal 2014. Questa è caratterizzata dalla qualità dei chicchi crudi e per le combinazioni climatiche uniche. Inoltre le piante di caffè hanno fioriture intense, con maturazione uniforme di un raccolto concentrato, che insieme ad una perfetta definizione delle stagioni climatiche, con estati calde e umide ed inverni miti e secchi.

Un insieme di variabili perfettamente sincronizzate che creano condizioni uniche e ideali per la nostra amata pianta dai frutti rossi brillanti.

L’autentico caffè del Cerrado Mineiro ha aromi intensi, dal gusto caramelloso e con sentori di frutta secca, con una delicata acidità agrumata ed un sapore preponderante di cioccolato molto persistente.

Il Brasile lo immagino vasto, costituito da colline e altopiani tra i 900 ed i 1600 metri di altitudine. Verde e campi a perdita d’occhio con un cielo terso che fa da contrasto alla terra.

Scopri di più su questo caffè cliccando qui.

Africa

Concludiamo il nostro viaggio in Africa, la culla della civiltà umana, luogo di nascita della pianta di caffè, unica terra che sembra raccontarci l’inizio di ogni Storia.

Mappa con indicata in grande la zona caffeicola da dove Ernani prende il suo monorigine robusta tanzania ed in piccolo tutte le altre zone caffeicole della tanzaniaIl primo robusta naturale proviene dalla Tanzania è un Superior, proveniente dalla regione Bukoba, coltivato oltre gli 800 metri di altitudine.

La Tanzania è uno stato al quale sono molto affezionata e che ho avuto il piacere di visitare sia lungo la costa che nell’entroterra. In mezzo alle giraffe, leoni e altri animali della savana ci mostra alcune delle meraviglie del mondo, ricco colori contrastanti tra loro: la terra rossa, la savana con alberi verdi ed un cielo azzurro terso.

Anche le persone hanno sempre vestiti variopinti ed un bellissimo sorriso stampato in volto.

L’area caffeicola di Kagera e Bukoba, nel nord est del paese sulle sponde del lago Victoria, nella quale aree si coltiva principalmente robusta naturale dall’aroma intenso e con un gusto cioccolatoso.

Mappa con indicata in grande la zona caffeicola da dove Ernani prende il suo monorigine robusta congo ed in piccolo tutte le altre zone caffeicole della CongoIl secondo robusta naturale proviene dal Congo, dalla zona di Mombasa, nel nord-est dello stato coltivato oltre i 600 metri di altitudine.

I chicchi provenienti dal Congo hanno spesso un sapore ricco e con livelli di caffeina elevati. Ciò gli dona una maggiore carica di amarezza ed una rotondità e corposità veramente intense.

L’area caffeicola chiamata Grande Nord, forse una delle zone più fruttifere dello stato, sia di grande caffè Arabica, ma anche di Robusta di qualità offre caffè pieni, intensi, cremosi e corposi, con note aromatiche che fanno rivivere il gusto della pianta: leggere note legnose, fiori e cacao tostato.

 

Quindi, con un assaggio del nostro Allegro ti ritroverai prima in Colombia, con le note più delicate dei frutti rossi e mandorle. 

Subito dopo arriva la complessità aromatica delle spezie indiane insieme ad una punta di tabacco. Ed infine in Brasile, con note di tostato, come caramello e cioccolato.

Nel retrogusto invece viaggerai in Africa con persistenti note aromatiche di cacao amaro che caratterizzano i robusta selezionati. 

Questa miscela è ottima in moka, in espresso ed in capsule.

Scopri come prepararla al meglio con tutti gli strumenti qui.

Buon viaggio!

Ti potrebbe interessare…

torna su
Apri chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao 👋
sono Martina, come ti possiamo aiutare?
Risponderò a qualsiasi tua domanda dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 18.00! ☕️💛